Ti trovi qui:Blog>Parliamo di..>Fonoassorbenza: La Voce Umana

Fonoassorbenza: La Voce Umana

08 Ott 2014 Commenta per primo! 1113
Vota questo articolo
(0 Voti)
Fonoassorbenza: Le Sfaccettature della Voce Umana

Di sicuro la voce umana è difficilissima da isolare acusticamente e da fonoassorbire. Perché ha un range di frequenza variabile in una molteplicità di casi. Ma cos'è la voce?

La voce: come emettiamo i suoni.

E' uno strumento contenuto in un involcro: il corpo umano. L'elemento eccitante è l'aria, che fuoriesce tramite il diaframma. Gli elementi vibranti sono le corde vocali e l'elemento risonante è la cassa toracica, insieme alla cavità nasale e scatola cranica.
La vera peculiarità è la bocca, che è un risonatore "modificabile" (può cambiare la forma), che ne fa derivare un cambiamento del timbro e del suo volume

La forza della voce viene espressa dalla contrazione della cassa toracica. Viene spinto un flusso d'aria continuo fino alla trachea. Ancora non viene emesso alcun suono. Arrivando qui vengono azionate le corde vocali, tramite la regolazione di questo flusso d'aria, che può essere facilitato od ostruito dal convolgimento di alcuni muscoli. Il flusso d'aria al contatto con le corde vocali percepisce un aumento della sua pressione che ne provoca la fuoriuscita.

Come avviene la risonanza nelle corde vocali?

Adesso il flusso d'aria si è trasformato in un'onda che ancora non è un suono puro. Tale onda dovrà attraversare altre cavità con geometrie variabili. Avviene un fenomeno di risonanza simile a quella dei "risuonatori di Helmotz".

Le tecniche dei cantanti.

Addirittura cantanti e attori, riescono a variare tale risonanza mediante tecniche raffinate. Tramite la voce umana è possibile produrre suoni con toni diversi e forme variabili (consonanti e vocali). Per emettere un suono necessitiamo di meno aria che nella respirazione. Ci sono molto cantanti che riescono a modulare suoni prolungati, quasi senza far uscire aria. L'emissione sonora avviene più per oscillazione che per trasporto del fluido. La varietà dei suoni è espressa dalla risonanza.

anatomia vocale

Quali distinzioni? e la lingua?

Nel parlato l'intonazione varia moltissimo. Nel cantato il tono evidenzia le caratteristiche intrinseche della voce, ma il cantante riesce tecnicamente a variarla. Si parlerà in questo caso di colore della voce. Una variabile per parlare é la lingua. Ad esempio nel cinese a seconda l'intonazione è possibile cambiare il significato di una parola. La voce umana se produce vocali e consonanti si attesta su frequenze diverse. Le frequenze sono diverse se l'emissione sonora proviene da un bambino, donna o uomo. I range di frequenza sono vari nel canto, nel parlato ancor di più. Il controllo dell'emissione sonora è una pratica che richiede studio ed allenamento.

Conclusione

Fonoassorbente Whisper

Per questo motivo è necessario che un locale pubblico abbia un sistema fonoassorbente. Il rimbombo si genera perchè le persone non hanno il completo controllo della voce. Non sentendo bene le proprie parole, si è costretti a gridare e l'ambiente diviene invivibile. Se venissero applicati dei pannelli fonoassorbenti l'ambiente diviene acusticamente più ovattato. Psicologicamente chi parla mantiene un tono della voce più basso. Hai un locale che necessita di materiali fonoassorbenti? A chi rivolgersi? Io un'idea ce l'avrei..

Autore

Mr Silence

Mr Silence

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

INSTALLAZIONI SU ROMA, CONTATTACI !

Su Roma e Provincia eseguiamo lavori di isolamento acustico e trattamenti fonoassorbenti per locali. Per preventivi o sopralluoghi, contattaci al +39 389 251 0883 o inviaci una richiesta tramite il form.

Inviaci la richiesta e verrai ricontattato in breve tempo. Hai visto i nostri interventi? Visita la galleria dei nostri lavori.