Ti trovi qui:Blog>Parliamo di..>Isolamento acustico: I decibel

Isolamento acustico: I decibel

19 Feb 2015 Commenta per primo! 1182
Vota questo articolo
(6 Voti)
Isolamento acustico: i decibel

Questa soluzione abbatte solo dieci decibel? Quanto dovrebbero isolare le partizioni confinanti?
Quante volte mi sono state fatte queste domande. Cerchiamo di fare un po' di chiarezza.
Ma come funzionano i decibel?

Il decibel

Il decibel è un'unità di misura logaritmica dell'intensità del suono. Ad esempio 3 db di differenza rappresentano un raddoppio (dimezzamento) della pressione acustica. Due emmissioni sonore di 50 decibel ciascuna portano ad una percezione di 53 decibel (non 100).

Isolamento nelle partizioni confinanti.

Il nostro orecchio percepisce la forza (pressione) dell'onda sonora . La percezione non è precisa come una rilevazione scientifica, perchè nell'uomo hanno un ruolo determinante le componenti psicologiche. Ossia più ci concentriamo sul fastidio e più diventa rilevante. Ad esempio, se da un muro confinante sentiamo le parole nitide, l'isolamento acustico sarà inferiore a 40 dB. Già se passiamo ad una "resistenza" al rumore di 45 dB le parole non si distinguono più. Un livello di isolamento ideale è quello dei 50 dB, che è quello prescritto dalla legge.

Livelli di rumorosità da isolare

Giochiamo con i numeri.

Una differenza di 10 db significa un'intensità del suono dieci volte superiore (od inferiore).
Un conversazione normale fra persone misura di media 60-70 db . I bambini sono delle "voci bianche" e superano spesso gli 80 decibel. Venti decibel di differenza rappresentano una marcata differenza di pressione acustica (quasi 100 volte). Le scuole spesso raggiungono livelli superiori ai 90 decibel, pari o superiori alla rumorosità di una strada trafficata. Per questo ultimamente nel piano di recupero dell'edilizia scolastica sono previste le soluzioni fonoassorbenti.

I sistemi isolanti acustici.

Tutti i prodotti isolanti acustici hanno delle schede tecniche. Dimostrano le prestazioni di abbattimento al rumore. Sono il risultato di misurazioni fatte in laboratorio, in stanza riverberante e a volte in stanza anaecoica. Una insonorizzazione non può ripetere questi risultati, ma produce sensibili miglioramenti. Fondamentale il ruolo dell'installatore che non deve commettere errori (ponti acustici).
In ogni caso la migliore unità di misura per rilevare i rumori, rimane il tuo orecchio.
Se soddisfatto, non c'è numero che tiene.

Sondaggio

Facciamo un piccolo e velocissimo sondaggio. Rispondi alle seguenti 3 domande nei commenti:

  • I tuoi muri confinanti sono isolati a dovere?
  • Riesci ad ascoltare le parole nitide dei tuoi vicini? 
  • Questo ti infastidisce?

Autore

Mr Silence

Mr Silence

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

INSTALLAZIONI SU ROMA, CONTATTACI !

Su Roma e Provincia eseguiamo lavori di isolamento acustico e trattamenti fonoassorbenti per locali. Per preventivi o sopralluoghi, contattaci al +39 389 251 0883 o inviaci una richiesta tramite il form.

Inviaci la richiesta e verrai ricontattato in breve tempo. Hai visto i nostri interventi? Visita la galleria dei nostri lavori.