Ti trovi qui:Blog>Parliamo di..>Correzione Acustica e Fonoassorbenza: Investimento per la produttività

Correzione Acustica e Fonoassorbenza: Investimento per la produttività

23 Mag 2014 Commenta per primo! 873
Vota questo articolo
(4 Voti)
Fonoassorbenza e lavoro

Gli ambienti di lavoro sono cambiati. Spesso ospitano più addetti ai lavori che dividono uno spazio in comune. Parliamo di Open Space. Spesso si conversa simultaneamente e si genera un fastidioso frastuono. Tecnicamente parliamo del riverbero acustico. La fonoassorbenza è il rimedio.

Sempre lui: il riverbero.

Il riverbero acustico è il responsabile di tutto. In molti uffici, soprattutto quelli Open Space o quelli con molte vetrate, l'onda sonora rimane più del tempo necessario all'interno dell'ambiente e si scontra con un'altra emessa successivamente da un'altra persona. Si genera il frastuono e le persone gridano per farsi ascoltare. 

La correzione acustica è vantaggiosa.

Ci sono molti studi dove si evidenzia che i dipendenti raccontano che produrrebbero meglio qualora l'ambiente acustico sia favorevole. Addirittura è dimostrato che l'apprendimento e la concentrazione aumentino radicalmente. In ambienti di commercio le vendite si incrementano. Perchè? Semplice, il primo fattore perchè il dipendente si stanca di meno, non si innervosisce ed evita situazioni di stress.

Le consonanti che spariscono...

Un esempio. In un luogo dove c'è assembramento di persone, con nessuna correzione acustica, si fa maggior fatica a percepire le consonanti. In quel momento chi ascolta si deve sforzare cognitivamente per l'ascolto. In sintesi disperde energie cognitive. Facendo un ragionamento strettamente economico, se il dipendente rende di meno, il suo costo diviene maggiore.

A questo punto la fonoassorbenza acustica diviene un investimento e non una spesa facoltativa. Chi se ne è reso conto e lo farà presto, percepirà immediati vantaggi. La correzione acustica diviene uno strumento importante di lavoro.

Quali materiali?

Come risolverlo? Mediante l'utilizzo di materiali fonoassorbenti e dei divisori. Essendo locali di lavoro è sconsigliabile il poliuretano, perchè in caso di incendio diffonde fumi tossici. I materiali con maggiore performance sono assolutamente la melammina che è di classe 1 di reazione al fuoco ed il polietilene, addirittura superiore nelle prestazioni. Ormai ci sono elementi di fonoarredo che riescono a combinare la strumentalità dell'intervento con il decoro estetico dell'ambiente. 

pannelli fonoassorbenti design

Autore

Mr Silence

Mr Silence

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

INSTALLAZIONI SU ROMA, CONTATTACI !

Su Roma e Provincia eseguiamo lavori di isolamento acustico e trattamenti fonoassorbenti per locali. Per preventivi o sopralluoghi, contattaci al +39 389 251 0883 o inviaci una richiesta tramite il form.

Inviaci la richiesta e verrai ricontattato in breve tempo. Hai visto i nostri interventi? Visita la galleria dei nostri lavori.