Ti trovi qui:Blog>Parliamo di..>Isolamento Acustico e la fonoassorbenza: La propagazione del suono (Riflessione Acustica)

Isolamento Acustico e la fonoassorbenza: La propagazione del suono (Riflessione Acustica)

24 Giu 2014 Commenta per primo! 1269
Vota questo articolo
(4 Voti)
La Riflessione acustica

Importante elemento, per chi volesse effettuare un'insonorizzazione o un trattamento fonoassorbente, è conoscere come si propaga il suono. Il suo comportamento è differente in base al mezzo in cui si trasmette e la conformazione dell'ambiente stesso. 

La propagazione del suono.

La propagazione del suono può essere analizzata all'interno di ambienti confinanti (acustica ambientale) e capire come viene trasmesso mediante elementi strutturali (Isolamento acustico). L'onda sonora ha un comportamento lineare se non trova ostacoli dopo la sua emissione da una sorgente sonora. Ha la stessa immagine del cerchio concentrico di quando tiriamo un sasso a pelo d'acqua.

Fronte Sonora

La "riflessione" acustica.

comportamenti acustici cambiano quando l'onda presenta una lunghezza diversa e trova degli ostacoli. Uno di questi è la "riflessione" (importante da valutare per i trattamenti acustici come la fonoassorbenza). Generalmente gli ostacoli sono superfici di grandi dimensioni e lisce (Pavimentazioni o soffitti). L'emissione parte da una sorgente sonora reale e traccia un angolo dopo l'impatto con la superficie riflettente. In questo caso si parla di riflessione regolare (speculare). L'onda riflessa si comporta come partisse da una sorgente virtuale che è posta simmetricamente a quella reale.

Superfici concave e convesse.

Riflessione Sonora

Il comportamento dell'onda cambia se le superfici sono concave: in questo caso si sviluppa una concentrazione delle onde sonore. Nel caso delle superfici convesse, si verifica una dispersione delle onde sonore. Quando la superficie non è più liscia, la riflessione da regolare diviene diffusa. Quindi abbiamo già degli indizi. La riflessione cambia in base l'intensità dell'onda sonora, la struttura dello spazio e la sua composizione dei materiali. Ad una intensità di onda sonora si hanno fenomeni di riflessione, assorbimento e trasmissione al variare dell'angolo di incidenza delle suddette onde sonore e ovviamente la loro frequenza.

L'auditorium.

Un esempio per capire come la riflessione va gestita sono gli auditorium. L'onda sonora emessa da una sorgente deve creare una diffusa, per pervenire correttamente all'ascoltatore. Non a caso il soffitto viene progettato per il raggiungimento di questo scopo. Il cammino dell'onda sonora risulta sempre maggiore, rispetto alla distanza fra sorgente ed ascoltatore. Quindi bisogna gestire un ritardo tra percezione del suono e la sua emissione. Questo può, a seconda della scelta progettuale, generare la percezione di un suono distinto o prolungato.

Auditorium

L'ascoltatore potrebbe distinguere due suoni distinti (eco) o un unico rafforzato. Quindi importante è la gestione tra le distanze fra la sorgente, la parete riflettente e l'ascoltatore. Importante variabile è che il suono abbia una intensità tale per raggiungere l'ascoltatore (o punto di ascolto).

Ecco perchè..

Ecco perchè nei ristoranti si possono creare dei frastuoni. Le onde sonore rimbalzano per le superfici lisce, fino a che la loro intensità diminuisca. Il problema reale è che in un ambiente così raccolto l'onda sonora si scontrerà con le altre emesse successivamente. Ed il frastuono è servito! L'unico rimedio sono i prodotti fonoassorbenti per locali, che potete trovare nel nostro catalogo.

Per concludere.

Da questo articolo si capisce che tale incoveniente è gestibile progettualmente o successivamente con trattamenti acustici (oggi di design) su delle superfici riflettenti simmetriche ad altre (Soffitto o pareti). Anche perchè oggi spesso si progettano locali "tutta vetrina" ed il vetro è uno dei materiali più riflettenti. Oggi chi è informato di ciò ha un'arma in più, gestire il comfort acustico dei locali e soddisfare pienamente il committente (evitando l'insorgere di una problematica fastidiosa). Oggi possiamo conoscere questo aspetto e con creatività intervenire, integrando la soluzione al progetto.

Autore

Mr Silence

Mr Silence

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

INSTALLAZIONI SU ROMA, CONTATTACI !

Su Roma e Provincia eseguiamo lavori di isolamento acustico e trattamenti fonoassorbenti per locali. Per preventivi o sopralluoghi, contattaci al +39 389 251 0883 o inviaci una richiesta tramite il form.

Inviaci la richiesta e verrai ricontattato in breve tempo. Hai visto i nostri interventi? Visita la galleria dei nostri lavori.